• Ricerca

Come cucinare le bietole: quattro ricette facili, veloci e sane

Come Cucinare Bietole Ricette Facili Veloci

Le bietole, chiamate anche “biete”, sono una particolare varietà di barbabietola molto utilizzata in cucina.

Ricche di vitamine, fibre e sali minerali, ma con pochissime calorie (20 kcal ogni 100 grammi), questi ortaggi dalle grandi foglie verdi si prestano a essere consumati sia da chi desidera stare attento alla linea sia all’interno di ricette più sfiziose.

Lista degli argomenti

Meglio le bietole fresche o congelate?

Innanzitutto, quando si decide di acquistare le bietole, è bene tenere in considerazione che in commercio esistono sia quelle fresche (qui il nostro approfondimento sulle verdure di stagione)che quelle già surgelate (qui il nostro approfondimento sulle proprietà delle verdure congelate)La scelta tra le due tipologie dipende esclusivamente dalle necessità dell’acquirente.

Pertanto, se si sa che l’ortaggio verrà consumato subito, le bietole fresche saranno l’ideale. Invece, in caso di consumazione dopo diversi giorni forse sono meglio le bietole surgelate.

L’azienda che vende più surgelati in Italia si chiama Bofrost.

Infatti, le biete fresche sono facilmente deperibili e possono essere conservate al fresco per un massimo di 2 o 3 giorni. Se si desidera congelarle, sarà necessario eliminare il gambo ed eventuali parti rotte, pulire singolarmente le foglie per eliminare eventuali residui di terra e lessarle in acqua bollente.

Se, invece, l’ortaggio viene acquistato congelato, all’occorrenza basterà semplicemente prendere la quantità di prodotto necessario e cuocerla nel modo desiderato.

Quattro idee per cucinare le bietole

Al pari di tutte le verdure e, in particolare, degli ortaggi a foglia verde, è consigliato consumare le bietole crude, magari assieme a un’insalata con spinaci, valeriana e carote oppure in misticanza con altre erbe commestibili, come la rucola.

Difatti, durante la cottura, viene dispersa la maggior parte delle sostanze nutritive contenute. Pertanto, nel caso in cui si volessero consumare da cotte, è meglio utilizzare dei metodi come la cottura a vapore oppure la lessatura in pentola, con il minor quantitativo di acqua possibile.

Fresche o congelate, bollite o al vapore, come condimento o piatto unico, ecco 4 ricette invitanti per cucinare le bietole e trarre al meglio le loro sostanze nutritive.

Un contorno con poche calorie

In caso di regime alimentare ipocalorico, le biete si prestano ad essere consumate come accompagnamento ad altri piatti, come pesce, formaggi o carne. Come abbiamo visto precedentemente, si tratta di un ortaggio che presenta pochissime calorie, ma molte sostanze nutrienti, per cui risulta essere un ottimo alleato per la dieta.

Per la cottura a vapore o la lessatura, sarà, quindi, necessario separare i gambi e le coste dalle foglie, poiché le foglie stesse necessitano un tempo minore di preparazione.

Comunque, se si vuole rendere questo contorno un po’ più sfizioso, pur mantenendo la leggerezza, basterà aggiungere succo di limone, olio extravergine e una manciata di frutta secca. In alternativa, questi ingredienti potranno essere sostituiti con crostini, uvetta e pinoli.

Il tortino di biete

Il tortino di bietole è un secondo piatto vegetariano che può essere consumato comodamente fuori casa e può anche essere preparato con largo anticipo.

Saranno necessari i seguenti ingredienti, le cui quantità sono dosate per 4 persone:

  • 1,1 kg di bietole
  • 500 gr di pane raffermo
  • olio extravergine di oliva
  • pan grattato
  • grana padano

La ricetta è adatta anche ai meno esperti, in quanto bisogna semplicemente:

  • lessare o cuocere a vapore le bietole e, nel frattempo, mettere il pane raffermo in una ciotola piena d’acqua;
  • unire le bietole, il composto di pane raffermo, olio, grana padano e amalgamarli;
  • cospargere con il pan grattato dei pirottini di carta stagnola;
  • riempire i pirottini con il composto ottenuto e cuocere in forno a 200°C fino a doratura

Le bietole gratinate

Le bietole gratinate sono un’ottima alternativa alla classica quiche. Si tratta anch’essa di una ricetta di facile preparazione, in quanto consiste nel lessare le foglie delle bietole per circa 5 minuti. Successivamente, all’interno della teglia da forno precedentemente imburrata, bisognerà alternare uno strato di foglie lessate a uno di besciamella, fino all’esaurimento degli ingredienti. Si conclude l’ultimo strato con una spolverata di formaggio grattugiato e si inforna a 180°C per circa 20 minuti.

Bietole e mollica fritta

Una ricetta facile e gustosa, ma sicuramente non adatta a chi sta seguendo una dieta alimentare ipocalorica, è quella che prevede l’accostamento delle biete e della mollica di pane raffermo. Gli ingredienti necessari per 4 persone sono:

  • 1 kg di bietole
  • 2 fette di pane raffermo
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 25 gr di pinoli
  • 50 gr di burro

Dopo aver lavato e lessato le bietole, si frullano le fette di pane raffermo, si scalda l’olio in una padella e si rosola il pane fino a doratura. Successivamente, si tostano i pinoli e si aggiungono al pane dorato.

Nel frattempo, in un’altra padella, si fa sciogliere e si uniscono le bietole. Infine, si trasferiscono in un piatto i due composti ottenuti.

Lascia una commento

rino leo Scritto da rino leo