• Ricerca

Come combattere stanchezza, spossatezza e affaticamento naturalmente

Come Combattere Stanchezza Spossatezza Affaticamento Naturalmente

Come ridurre la stanchezza fisica? Come eliminare quel senso di spossatezza che attanaglia alcune tue giornate?

Per sentirsi più in forma, eliminare, o almeno ridurre quella sensazione di affaticamento che può verificarsi alcuni giorni ci sono una serie di una serie di accortezze da prendere. Sono consigli, abitudini e attenzioni alimentari che aiutano a migliorare il proprio stato fisico e psichico.
Non tutti reagiamo allo stesso modo ai seguenti rimedi per eliminare la stanchezza in modo naturale e senza l’utilizzo di medicinali, quindi: provate.

Potrebbe interessarti anche:
Cibi cancerogeni, fanno così male alla tua salute?

Anche io prima ero sempre stanco e mi chiedevo cosa avrei dovuto fare, ma più passava il tempo più mi sentivo impotente: ricorrevo a integratori e medicine, senza alcuno beneficio. Oggi invece ho messo in pratica una serie di accorgimenti piuttosto semplici ma che mi hanno aiutato a contrastare la spossatezza fisica.

Lista degli argomenti

COME COMBATTERE LA STANCHEZZA

  1. Non esagerare con i carboidrati raffinati

Lo sanno anche i muri, i carboidrati ti danno energia. Ma attenzione a non esagerare, perché l’effetto contrario è sempre dietro l’angolo.
Se assumi pochi carboidrati e proteine puoi sentirti stanco, ma al contrario troppi carboidrati raffinati (prodotti alimentari che contengono farine bianche, per esempio) non sono di aiuto per chi si sente affaticato.

2) Migliora la qualità del tuo sonno

Una delle cause principali della stanchezza è senza dubbio il mancato riposo, un sonno disturbato o comunque insufficiente per iniziare al meglio una lunga giornata.

Io per primo, con un bimbo piccolo e mille impegni quotidiani tendo a trascurare le giuste ore da passare a letto, invece è importante calibrare le ore di sonno di cui si necessita.

Un’altra causa molto comune di questo fenomeno è la qualità del sonno.

Per sapere se la qualità del sonno è ottimale basterà notare se al mattino quando ci si alza ci si sente energici, freschi e attenti: questo è ciò che accade quando hai dormito al meglio. Se invece capita l’opposto quindi energia assente, nessun senso di freschezza e attenzione, in più anche il non volersi alzare dal letto, questo significa che la qualità del sonno è pessima.

Le giuste ore di sonno permettono di ricaricare il corpo per alzarsi al mattino senza alcun senso di stanchezza. Altre cause possono essere il livello eccessivo di stress, causato da una vita piena di impegni. Quante ore bisogna dormire? La vecchia regola delle otto ore non è adatta a tutti: alcune persone necessitano di meno riposo, altre di dormire più a lungo. Bisogna provare e verificare dopo quante ore ci si alza in piena forma.
Ricordate: dormire più a lungo del necessario contribuisce all’affaticamento, contrariamente a quanto si possa pensare.

Per avere una qualità del sonno ottimale dovrai evitare per esempio l’utilizzo di dispositivi elettronici come tablet e smartphone appena prima di metterti a letto. L’atmosfera della camera da letto dovrebbe presentare colori caldi, per creare un ambiente piacevole ed accogliente; rivedere la qualità di cuscini e materasso è un’ottima idea se ci si sveglia stanchi.

3) Ridurre stress e tensione

Anche lo stress è una delle cause della spossatezza fisica: combatterlo significa combattere la stanchezza eccessiva. Per contrastarlo per esempio è sufficiente fare un po’ di yoga, qualche decina di minuti di meditazione o un paio di sedute di massaggi. Ancora meglio, per alleviare la tensione potresti provare a passare del tempo immerso nella natura, cosa che regala sempre una sensazione di tranquillità e permette di rilassarti.

4) Esercizio fisico

Ginnastica, movimento e sport: avresti mai immaginato che per combattere la stanchezza sia necessario stancarsi ancora di più?

L’esercizio fisico non agisce solo sul corpo, ma anche sulla mente, migliora l’attenzione e il ragionamento.
Fare tanto movimento durante la giornata è sicuramente un’ottima idea ma ricorda di non esagerare perché anche l’esercizio fisico deve essere eseguito con costanza e non in modo disordinato, per fare in modo che il corpo si abitui e abbia sempre più energia da offrire.
La cosa importante è quella di non assumere eccessive quantità di bevande energetiche, che sono molto d’aiuto durante l’esercizio ma in quantità regolate.
Se non hai tempo per andare in palestra sarà sufficiente camminare molto o fare magari una corsetta breve mattutina per riuscire ad affrontare la lunga giornata con forza sia mentale che fisica, freschezza e attenzione adeguata.
Fare esercizio prima di dormire non è un’ottima idea poiché potrebbe disturbare il sonno e renderlo di pessima qualità: correre la sera è sicuramente molto più rilassante, soprattutto dopo una giornata faticosa per scaricare lo stress e la tensione, ma sarebbe opportuno farlo un paio d’ore prima di dormire in modo da favorire una qualità del sonno perfetta.

5) Fumo e caffeina: come bisogna comportarsi?

Il fumo è sempre da evitare, ovviamente, ma a maggior ragione se desideri contrastare l’eccessiva stanchezza fisica.
Le sigarette contengono molte sostanze dannose che influiscono sul cibo che assumi causando una riduzione di energia. Questo poiché il corpo per creare energia ha necessità di combinare glucosio con l’ossigeno e il monossido di carbonio contenuto nel fumo delle sigarette diminuisce la quantità di ossigeno utilizzabile nel sangue.
L’assunzione di caffeina non è un problema, ma non più di un paio di caffè al giorno. Occorre ovviamente evitarla la sera poiché potrebbe causare insonnia e quindi disturbare il sonno.

CONCLUSIONI

Per combattere la stanchezza in modo definitivo avrai bisogno di tempo, soprattuto se punti a farlo in modo naturale e cambiando le tue abitudini, che sono difficili da cambiare da un giorno all’altro. Seguendo queste righe riuscirai ad alleviarla ma il mio consiglio è quello di rivolgersi sempre a degli specialisti. Iscriversi in palestra e affidarsi a un preparatore atletico aiuterà a seguire con costanza gli esercizi fisici, così come andare da un nutrizionista o dietologo per seguire un’alimentazione sana e corretta dal punto di vista medico.
Accostare a questo ore di sonno regolari e fare un po’ di yoga per combattere lo stress potrebbe portare a un miglioramento della stanchezza fisica che mentale.
Tutto è possibile, anche tu puoi farcela, dai il tempo al tempo e i risultati saranno evidenti, basta soprattutto la buona volontà insieme all’impegno.
L’importante in questi casi, per ottenere risultati è non arrendersi mai.

Lascia una commento

rino leo Scritto da rino leo